I vicini sentono raffiche di mitra, arrestato un 40enne milanese, lui : “Mi era entrato un topo in casa”

È successo questa mattina alle 9.30 circa, un 40enne milanese di origini russe ha iniziato a sparare dentro casa con un fucile mitragliatore AK-47, i vicini hanno subito temuto il peggio, ma poi è si è scoperto che il bersaglio di questo assalto non era una persona, ma bensì un topo lungo circa 4 cm di cui è stata ritrovata la coda durante i rilievi della scientifica.

Intanto Renzi non si è lasciato scappare l’occasione per proporre una nuova riforma che vieta l’uso di armi automatiche nei confronti di animali di dimensioni inferiori a 15 cm, lo scopo, spiega, è ottimizzare l’uso delle armi a livello domestico ed evitare inutili sprechi.

ak47[1]

Lascia un commento

Or

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *