Archivi categoria: Uncategorized

Dietro il Blue Whale ci sono le sette sataniche–>ecco cos’è successo

Dietro il Blue Whale ci sono le sette sataniche

Dietro Blue Whale, il ‘gioco del suicidio’ che sta prendendo piede tra i giovani europei, «ci sono le sette» e «si intravede un segno demoniaco» perchè il Maligno «gioisce per tutto ciò che è negazione della vita dell’uomo e della sua dignità». È l’esorcista don Gianni Sini a sottolineare all’AdnKronos «la pericolosità dei gruppi che organizzano e dirigono queste attività e inducono tanti giovani a mettere in atto atti di autolesionismo fino ad arrivare al suicidio».

Don Sini, parroco di Nostra Signora de La Salette ad Olbia, ha avuto modo di sperimentare personalmente gli effetti di Blue Whale sui giovani. «Sono venuti da me alcuni giovani, preoccupati dopo aver visto dei tagli sul braccio di un loro coetaneo», testimonia il sacerdote, autore del libro ‘Il grande incantatore smascherato dall’esorcista’ (SugarCo). «È una forma di plagio, di condizionamento psicologico: lo chiamano Blue Whale perché, così come la balena perde l’orientamento e va a ‘spiaggiarsi’, allo stesso modo -spiega l’esorcista- i ragazzi sono portati fuori strada, fino a perdere i punti di riferimento della loro vita».

A Prato una ragazzina adescata in chat per il Bluewhale challenge–ecco cos’è successo

CASO DI BLUEWHALE A PRATO

A dare l’allarme i genitori dell’ adolescente che è stata adescata sulla rete, sono in corso le indagini, in Toscana dieci denunce in meno di un mese. In poco meno di un mese in Toscana sono arrivate almeno dieci denunce legate al fenomeno della balena blu, una riguarda anche Prato. La ragazzina sembra sia stata invitata  a partecipare al gioco che prevede varie prove di coraggio estremo che terminano poi nel suicidio, a dare l’allarme i genitori  che si sono accorti di un comportamento anomalo da parte della figlia. In particolare sarebbero state notate delle ferite da taglio sulle braccia. Un caso grave come quelli denunciati a Lucca su cui indaga la polizia postale che ora sta effettuando controlli a tappeto. Ultima prova rova, il suicidio. La ragazzina pratese, così come le altre, sarebbe stata adescata su una chat, con un invito da un mittente sconosciuto a partecipare alla sfida. Le indagini sono coperte da massimo riserbo. L’ipotesi di reato sarebbe quella di istigazione al suicidio, ma si valutano anche altri reati come minacce e violenza privata. Il fenomeno è preoccupante anche perchè l’attenzione mediatica potrebbe far scattare l’emulazione da parte di soggetti suggestionabili proprio come è avvenuto pochi giorni fa a Sesto Fiorentino.

Blue Whale, terza vittima a Pescara: 15enne salvato dagli amici del calcetto —>ecco cos’è successo

Blue Whale, terza vittima a Pescara: 15enne salvato dagli amici del calcetto

Una nuova vittima del Blue Whale a Pescara, fortunatamente anche questa individuata in tempo, prima che giungesse all’ultima fase della catena di autodistruzione del famigerato e perverso gioco nato in Russia. Dopo la ragazzina 13enne finita in ospedale ad Ancona ed un suo coetaneo salvato grazie all’intervento di un’amica e del padre, ora arriva la segnalazione di un nuovo caso sempre dal capoluogo abruzzese. Nel caso specifico sarebbe stata una banale partita di calcetto a mettere in allerta gli amici di un 15enne: l’attenzione degli amici del giovane sarebbe stato catturata da quegli strani tagli sul braccio del ragazzino. Segni riconducibili al folle fenomeno che ha portato in Russia al suicidio di decine di minorenni. Già informati gli investigatori della Polizia Postale che hanno provveduto a sequestrare il telefonino del giovane, ora si sta cerca di risalire alla fonte delle conversazioni su Whatsapp che avrebbero portato il ragazzino a partecipare alla Blue Whale Challenge.

Il fenomeno sembra essersi già sgonfiato in Russia, dopo la cattura del suo ideatore. Ora però la preoccupazione è che la tendenza possa continuare ad attecchire nel resto del mondo. Molti anche i falsi allarmi. Un episodio sospetto anche in Campania nello scorso weekend: un bimbo di 11 anni di Sarno avrebbe provato a salire sul tetto di un teatro (in piazza Cinque Maggio) ma, vista la gran confusione che si è creata nell’immediate vicinanze, alla fine ha desistito dal suo obiettivo. Il giovane, non aveva riportato nessun tipo di ferita sul corpo (come prevedono invece le regole del Blue Whale). “Era solo uno scherzo” ha poi raccontato.

 

Parla il medico radiato per non aver vaccinato i bambini—->

Parla il medico radiato per non aver vaccinato i bambini—->

 

Alessando carlonti medico presso l’ospedale di Roma ci ha contattato per dire la sua in proposito alle vaccinazioni non fatte sui bambini.

“I vaccini sono solo veleni che iniettati nell’organismo possono comportare una forma grave di mutazione del dna e quindi contrarre l’autismo”

“alcuni studi in Inghilterra hanno riportato che circa 1 bambino su 100 rischia di contrarre l’autismo o altre forme di demenza se vaccinato prima dei 5 anni”

“Io ho compiuto il mio dovere di medico informando i genitori che le vaccinazioni fatte prima dei 5 anni comportavano il 90% di rischio di contrarre queste patologie e loro mi hanno dato il pieno appoggio”

“Hanno deciso di rimandare la viccinazione al compimento dei 5 anni ”

ALessandro Carlonti si giustifica continuando che le vaccinazioni non sono state fatte per pura precauzione per i bambini .

Rinchiudono due zingare nel gabbiotto della Lidl—ecco cos’è accaduto–>

Rinchiudono due  zingare nel gabbiotto della Lidl—ecco cos’è accaduto–>

 

E’ successo a Follonica in provincia  di Grosseto due ragazzi dipendenti della Lidl rinchiudono due zingare nel gabbiotto dove viene raccolta l’immondizia  del supermercato.

Nel video si vede chiaramente la zingara urlare e disperarsi per essersi ritrovata chiusa dai due dipendenti che con il carrello bloccano la porta d’uscita, i due giovani riprendono dall’alto la zingara urlante continuando a ridere.

La Lidl appena venuta a conoscenza di questo video si è dissociata apertamente  da questo video,dichiarando che saranno presi provvedimenti per i due dipendenti che hanno fatto questo horribile gesto .

La comunità di facebook invece ha reagito affermando che le due zingare erano solite intruffolarsi nel gabbiotto e prendere cartoni per costruire baracche abusive per il loro campo rom situato nella zona industriale di Follonica.

 

Alcuni del luogo riferiscono che queste due zingare oltre a rubare immondizia rubano il rame per poi bruciarlo all’interno del campo,creando disagi ai dipendenti delle fabbriche.

Ecco il video:

la nuova moda dei giovani non ancora illegale –ecco di cosa si tratta–>

la nuova moda dei giovani non ancora illegale

 

La nuova moda dei giovani sta dilagando in questi ultimi anni,dopo che l’idea è stata presa da un cartone animato popolare in America, in pratica consiste in farsi spruzzare la pipi di gatto addosso per poi sballarsi con un miscuglio di droghe e pipi.

Sembra strano ma alcuni chimici hanno riscontrato che nella pipi di gatto,principalmente nei gatti maschi, esiste un eccitante che combinato con la droga crea un miscuglio potentissimo,in grado di generare delle forti allucinazioni.

Si vedono moltissimi video di ragazzi che durante le feste si fanno in vena oppure ingeriscono semplicemente questo miscuglio; molti cadono atterra come incoscienti e iniziano a tremare in preda alle allucinazioni.

La polizia americana sta prendendo provvedimenti per bloccare questo tipo di droga.

Alice è la nuova attrice nel film con Pierino e Rocco Siffredi–ecco chi è—>

Alice è la nuova attrice nel film con Pierino e Rocco Siffredi

 

Si chiama Alice la nuova star del film di Rocco Siffredi a cui si è aggiunto Pierino, noto per i suoi film del 1980, dove era solito trombare con buttanazze e rompere i coglioni alla famiglia.

Il film sarà girato in america in un noto set di pornografia,ecco le immagini:

La trama del film non è ancora nota ma è certo che coinvolgerà un divano e dei robot vibratori, il tutto unito da dei grossi cazzi neri.

 

Berlusconi apre un gruppo su whatsapp e Belen gli scrive …–ecco cos’è accaduto–>

Berlusconi apre un gruppo su whatsapp e Belen gli scrive

 

In queste ultime ore Berlusconi è al centro della discussione per la candidatura da dittatore dell’italia,infatti è noto l’orgoglio della  la quale è spinta dal voler riconcquistare la propria ditattura,così per riunire i super accaniti fan dell’ex premier ; Berlusconi ha aperto un gruppo di Whatsapp, subito Belen è intervenuta scrivendo un lunghissimo messaggio.

lei scrive “Silvio devo ringraziarla per le sue feste nella sua mega villa ad Arcore, grazie ad esse ho conosciuto cos’è veramente l’amore ,le sono grata ancora per avermi fatto conoscere il vero sesso, con lei  tutto era una seduzione:”

e continua “Vorrei che ridiventasse premier per poter di nuovo condividere quell’atto sessuale famoso in tutto il mondo e ricercabile su pornhub,grazie al noto pornoattore Rocco Siffredi che gentilmente mi ha sponsorizzato il video, spero che grazie a questo riesca a vincere le elezioni.”

Il resto dei fan ha supportato moralmente Belen caricando sul gruppo in centinai il video,virale in tutta la destra.

Mamma accoltella il figlio e si uccide–ecco cosa è successo–>

Mamma accoltella il figlio e si uccide

E’ successo a Catania, una donna di 45 anni accoltella il proprio figlio per disperazione.

La donna Annamaria Franzoni ha accoltellato il proprio figlio di 6 anni perchè continuava a piangere ,l’accoltellamento è avvenuto il pomeriggio del 12 febbraio alle 16 del pomeriggio, subito la vicina,impicciona, dopo aver sentito le grida del bambino ha chiamato i carabinieri  che sono subito intervenuti.

La donna era in procinto di suicidarsi ma è stata fermata grazie al coraggio di un poliziotto che ha le ha tolto il coltello dalla mano prima che succedesse il peggio.

Trump al via il piano per l’aumento delle nascite –ecco di cosa si tratta–>

Trump al via il piano per l’aumento delle nascite

 

Trump ha deciso di limitare le scorte degli anticoncezionali per le donne perche’ maggiormente importate dal messico.

Secondo le ultime notizie Trump avrebbe intenzione di aumentare le nascite negli Stati Uniti per contrastare la supremazia cinese dove grazie alla loro numerosita’ riescono a controllare territori importanti per l’economia, molte le reazioni delle femministe che hanno deciso di scendere in campo con cartelli e tenacia.

Trum ha risposto alle provocazioni dichiarando “Via dall’America gli immigrati e con essi i loro prodotti, daro’ fondi gratis per effettuare aborti” continuando “al posto della pillola forniro’ io stesso l’assicurazione sanitaria alle donne”.

Che sia vero ? staremo a vedere .